IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Iscrizione Corso online
€ 89,00
Vale 35 punti Erickson

BES, Bisogni Educativi Speciali

Indicazioni operative per promuovere l’inclusione scolastica

corso sempre aperto. 12 ore
BES, Bisogni Educativi Speciali: indicazioni operative per promuovere l’inclusione scolastica sulla base della DM 27.12.2012 e della CM n. 8 del 6 marzo 2013.
L’uscita della Direttiva Ministeriale sugli strumenti di intervento per gli alunni con BES (2012) e della successiva Circolare del marzo 2013,...

BES, Bisogni Educativi Speciali: indicazioni operative per promuovere l’inclusione scolastica sulla base della DM 27.12.2012 e della CM n. 8 del 6 marzo 2013.
L’uscita della Direttiva Ministeriale sugli strumenti di intervento per gli alunni con BES (2012) e della successiva Circolare del marzo 2013, ha provocato l’esigenza di comprendere le modalità di attuazione concreta di quelle che sono le indicazioni operative per garantire il successo formativo e la piena inclusione di tutti gli alunni, anche alla luce delle indicazioni contenute nelle Linee Guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri (2014) o nel Decreto Legislativo del 13 aprile 2017 sulle norme per la promozione dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità.

Il corso si apre quindi con un modulo introduttivo che chiarisce chi sono gli alunni con BES, facendo proprio sia il modello proposto dalla classificazione ICF-CY dell’OMS, sia il concetto di “estensione” sottolineato in più punti della DM e della Circolare. Si parlerà quindi di alunni con disabilità certificata, ma anche di alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento e disturbi evolutivi specifici, non dimenticando infine gli alunni che si trovano in una situazione di svantaggio socioeconomico, linguistico e culturale o presentano difficoltà, anche solo transitorie o temporanee, di tipo cognitivo-emotivo, sociale e relazionale, legate alla scarsa inclusione nel gruppo dei pari, alla discriminazione in base alla cultura di origine o all’orientamento sessuale, ad atti di bullismo e cyberbullismo. .
Il secondo modulo formativo si articola in due parti. La prima è dedicata nello specifico alla stesura del PDP – Piano Didattico Personalizzato per i BES, mentre la seconda illustra una serie di approcci metodologici per lavorare in modo efficace secondo l’ottica della classe inclusiva.

Infine, il terzo modulo entrerà nello specifico di quelli che sono ruolo e funzioni del GLI – Gruppo di Lavoro per l’Inclusione, con una parte dedicata a indicazioni operative utili per la stesura del Piano Annuale per l’Inclusività. Accompagna il corso anche la proposta di esercitazioni specifiche, volte ad aiutare i partecipanti a calare concretamente nell’operativo le indicazioni contenute nella DM e nella Circolare.
BES, Bisogni Educativi Speciali: indicazioni operative per promuovere l’inclusione scolastica sulla base della DM 27.12.2012 e della CM n. 8 del 6 marzo 2013.
L’uscita della Direttiva Ministeriale sugli strumenti di intervento per gli alunni con BES (2012) e della successiva Circolare del marzo 2013,...

BES, Bisogni Educativi Speciali: indicazioni operative per promuovere l’inclusione scolastica sulla base della DM 27.12.2012 e della CM n. 8 del 6 marzo 2013.
L’uscita della Direttiva Ministeriale sugli strumenti di intervento per gli alunni con BES (2012) e della successiva Circolare del marzo 2013, ha provocato l’esigenza di comprendere le modalità di attuazione concreta di quelle che sono le indicazioni operative per garantire il successo formativo e la piena inclusione di tutti gli alunni, anche alla luce delle indicazioni contenute nelle Linee Guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri (2014) o nel Decreto Legislativo del 13 aprile 2017 sulle norme per la promozione dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità.

Il corso si apre quindi con un modulo introduttivo che chiarisce chi sono gli alunni con BES, facendo proprio sia il modello proposto dalla classificazione ICF-CY dell’OMS, sia il concetto di “estensione” sottolineato in più punti della DM e della Circolare. Si parlerà quindi di alunni con disabilità certificata, ma anche di alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento e disturbi evolutivi specifici, non dimenticando infine gli alunni che si trovano in una situazione di svantaggio socioeconomico, linguistico e culturale o presentano difficoltà, anche solo transitorie o temporanee, di tipo cognitivo-emotivo, sociale e relazionale, legate alla scarsa inclusione nel gruppo dei pari, alla discriminazione in base alla cultura di origine o all’orientamento sessuale, ad atti di bullismo e cyberbullismo. .
Il secondo modulo formativo si articola in due parti. La prima è dedicata nello specifico alla stesura del PDP – Piano Didattico Personalizzato per i BES, mentre la seconda illustra una serie di approcci metodologici per lavorare in modo efficace secondo l’ottica della classe inclusiva.

Infine, il terzo modulo entrerà nello specifico di quelli che sono ruolo e funzioni del GLI – Gruppo di Lavoro per l’Inclusione, con una parte dedicata a indicazioni operative utili per la stesura del Piano Annuale per l’Inclusività. Accompagna il corso anche la proposta di esercitazioni specifiche, volte ad aiutare i partecipanti a calare concretamente nell’operativo le indicazioni contenute nella DM e nella Circolare.
BES, Bisogni Educativi Speciali: indicazioni operative per promuovere l’inclusione scolastica sulla base della DM 27.12.2012 e della CM n. 8 del 6 marzo 2013.
L’uscita della Direttiva Ministeriale sugli strumenti di intervento per gli alunni con BES (2012) e della successiva Circolare del marzo 2013,...

BES, Bisogni Educativi Speciali: indicazioni operative per promuovere l’inclusione scolastica sulla base della DM 27.12.2012 e della CM n. 8 del 6 marzo 2013.
L’uscita della Direttiva Ministeriale sugli strumenti di intervento per gli alunni con BES (2012) e della successiva Circolare del marzo 2013, ha provocato l’esigenza di comprendere le modalità di attuazione concreta di quelle che sono le indicazioni operative per garantire il successo formativo e la piena inclusione di tutti gli alunni, anche alla luce delle indicazioni contenute nelle Linee Guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri (2014) o nel Decreto Legislativo del 13 aprile 2017 sulle norme per la promozione dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità.

Il corso si apre quindi con un modulo introduttivo che chiarisce chi sono gli alunni con BES, facendo proprio sia il modello proposto dalla classificazione ICF-CY dell’OMS, sia il concetto di “estensione” sottolineato in più punti della DM e della Circolare. Si parlerà quindi di alunni con disabilità certificata, ma anche di alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento e disturbi evolutivi specifici, non dimenticando infine gli alunni che si trovano in una situazione di svantaggio socioeconomico, linguistico e culturale o presentano difficoltà, anche solo transitorie o temporanee, di tipo cognitivo-emotivo, sociale e relazionale, legate alla scarsa inclusione nel gruppo dei pari, alla discriminazione in base alla cultura di origine o all’orientamento sessuale, ad atti di bullismo e cyberbullismo. .
Il secondo modulo formativo si articola in due parti. La prima è dedicata nello specifico alla stesura del PDP – Piano Didattico Personalizzato per i BES, mentre la seconda illustra una serie di approcci metodologici per lavorare in modo efficace secondo l’ottica della classe inclusiva.

Infine, il terzo modulo entrerà nello specifico di quelli che sono ruolo e funzioni del GLI – Gruppo di Lavoro per l’Inclusione, con una parte dedicata a indicazioni operative utili per la stesura del Piano Annuale per l’Inclusività. Accompagna il corso anche la proposta di esercitazioni specifiche, volte ad aiutare i partecipanti a calare concretamente nell’operativo le indicazioni contenute nella DM e nella Circolare.
Iscrizione Corso online
€ 89,00
Vale 35 punti Erickson
BES, Bisogni Educativi Speciali
€ 89,00 Vale 48 punti Erickson
€ 112,50
€ 89,00
€ 112,50
Vale 48 punti Erickson

contenuti

MODULO 1 - Quadro introduttivo: Chi sono gli alunni con BES?

Alcuni punti su cui riflettere

• Gli alunni con certificazione di disabilità

• Gli alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) e disturbi evolutivi specifici

• Gli alunni con svantaggio socioeconomico, linguistico e culturale

Video...

MODULO 1 - Quadro introduttivo: Chi sono gli alunni con BES?

Alcuni punti su cui riflettere

• Gli alunni con certificazione di disabilità

• Gli alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) e disturbi evolutivi specifici

• Gli alunni con svantaggio socioeconomico, linguistico e culturale

Video di D. Ianes: Verso la didattica inclusiva: i BES su base ICF. 7 punti fondamentali su cui riflettere:

• Equità nella lettura dei bisogni

• Responsabilità pedagogico-didattica vs delega biomedica

• Corresponsabilizzazione curricolari vs delega al sostegno

• Adattamento, flessibilità, personalizzazione, individualizzazione

• Forte coinvolgimento dell’istituzione scolastica

• Rilevazione, monitoraggio e valutazione dell’inclusività

• Intelligenza territoriale CTS

MODULO 2 - Una proposta di PDP per i BES e il lavoro nell’ottica della classe inclusiva

Prima parte: il PDP

• Il concetto di personalizzazione

• Superare l’approccio “compensativo-dispensativo” e guardare nell’ottica della “facilitazione”

• La lettura dei bisogni

• Rilevazione e valorizzazione delle risorse e delle opportunità, sia della scuola che dell’alunno con BES

• Progettazione dell’intervento didattico inclusivo, prevedendo sia attività riferite a tutta la classe che, se necessario, interventi specifici per l’alunno destinatario del PDP. Progettazione calibrata sui livelli minimi attesi per le competenze in uscita

• Criteri di valutazione

• Il Patto con la famiglia

Seconda parte: Approcci metodologici per lavorare nell’ottica della classe inclusiva

• Facilitazioni disciplinari, adattamento degli obiettivi curriculari e dei materiali didattici

• Apprendimento nei gruppi cooperativi

• Tecnologie come risorsa inclusiva

• Approccio metacognitivo

• Diversità degli alunni come risorsa

• Strategie e strumenti compensativi

• Didattica laboratoriale

• Esercitazione

MODULO 3 - Le azioni a livello di istituzione scolastica. Il ruolo e le funzioni del GLI – Gruppo di lavoro per l’inclusione

• Individuazione e rilevazione dei BES presenti nella scuola. Il lavoro di concertazione con il Consiglio di classe e il team docenti

• Documentazione e analisi degli attuali interventi educativo-didattici in atto

• Rilevazione, monitoraggio e valutazione del livello di inclusività della scuola: Index per l’inclusione

• Elaborazione del PAI – Piano Annuale per l’Inclusività

• Esercitazione

MODULO 1 - Quadro introduttivo: Chi sono gli alunni con BES?

Alcuni punti su cui riflettere

• Gli alunni con certificazione di disabilità

• Gli alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) e disturbi evolutivi specifici

• Gli alunni con svantaggio socioeconomico, linguistico e culturale

Video...

MODULO 1 - Quadro introduttivo: Chi sono gli alunni con BES?

Alcuni punti su cui riflettere

• Gli alunni con certificazione di disabilità

• Gli alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) e disturbi evolutivi specifici

• Gli alunni con svantaggio socioeconomico, linguistico e culturale

Video di D. Ianes: Verso la didattica inclusiva: i BES su base ICF. 7 punti fondamentali su cui riflettere:

• Equità nella lettura dei bisogni

• Responsabilità pedagogico-didattica vs delega biomedica

• Corresponsabilizzazione curricolari vs delega al sostegno

• Adattamento, flessibilità, personalizzazione, individualizzazione

• Forte coinvolgimento dell’istituzione scolastica

• Rilevazione, monitoraggio e valutazione dell’inclusività

• Intelligenza territoriale CTS

MODULO 2 - Una proposta di PDP per i BES e il lavoro nell’ottica della classe inclusiva

Prima parte: il PDP

• Il concetto di personalizzazione

• Superare l’approccio “compensativo-dispensativo” e guardare nell’ottica della “facilitazione”

• La lettura dei bisogni

• Rilevazione e valorizzazione delle risorse e delle opportunità, sia della scuola che dell’alunno con BES

• Progettazione dell’intervento didattico inclusivo, prevedendo sia attività riferite a tutta la classe che, se necessario, interventi specifici per l’alunno destinatario del PDP. Progettazione calibrata sui livelli minimi attesi per le competenze in uscita

• Criteri di valutazione

• Il Patto con la famiglia

Seconda parte: Approcci metodologici per lavorare nell’ottica della classe inclusiva

• Facilitazioni disciplinari, adattamento degli obiettivi curriculari e dei materiali didattici

• Apprendimento nei gruppi cooperativi

• Tecnologie come risorsa inclusiva

• Approccio metacognitivo

• Diversità degli alunni come risorsa

• Strategie e strumenti compensativi

• Didattica laboratoriale

• Esercitazione

MODULO 3 - Le azioni a livello di istituzione scolastica. Il ruolo e le funzioni del GLI – Gruppo di lavoro per l’inclusione

• Individuazione e rilevazione dei BES presenti nella scuola. Il lavoro di concertazione con il Consiglio di classe e il team docenti

• Documentazione e analisi degli attuali interventi educativo-didattici in atto

• Rilevazione, monitoraggio e valutazione del livello di inclusività della scuola: Index per l’inclusione

• Elaborazione del PAI – Piano Annuale per l’Inclusività

• Esercitazione

MODULO 1 - Quadro introduttivo: Chi sono gli alunni con BES?

Alcuni punti su cui riflettere

• Gli alunni con certificazione di disabilità

• Gli alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) e disturbi evolutivi specifici

• Gli alunni con svantaggio socioeconomico, linguistico e culturale

Video...

MODULO 1 - Quadro introduttivo: Chi sono gli alunni con BES?

Alcuni punti su cui riflettere

• Gli alunni con certificazione di disabilità

• Gli alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) e disturbi evolutivi specifici

• Gli alunni con svantaggio socioeconomico, linguistico e culturale

Video di D. Ianes: Verso la didattica inclusiva: i BES su base ICF. 7 punti fondamentali su cui riflettere:

• Equità nella lettura dei bisogni

• Responsabilità pedagogico-didattica vs delega biomedica

• Corresponsabilizzazione curricolari vs delega al sostegno

• Adattamento, flessibilità, personalizzazione, individualizzazione

• Forte coinvolgimento dell’istituzione scolastica

• Rilevazione, monitoraggio e valutazione dell’inclusività

• Intelligenza territoriale CTS

MODULO 2 - Una proposta di PDP per i BES e il lavoro nell’ottica della classe inclusiva

Prima parte: il PDP

• Il concetto di personalizzazione

• Superare l’approccio “compensativo-dispensativo” e guardare nell’ottica della “facilitazione”

• La lettura dei bisogni

• Rilevazione e valorizzazione delle risorse e delle opportunità, sia della scuola che dell’alunno con BES

• Progettazione dell’intervento didattico inclusivo, prevedendo sia attività riferite a tutta la classe che, se necessario, interventi specifici per l’alunno destinatario del PDP. Progettazione calibrata sui livelli minimi attesi per le competenze in uscita

• Criteri di valutazione

• Il Patto con la famiglia

Seconda parte: Approcci metodologici per lavorare nell’ottica della classe inclusiva

• Facilitazioni disciplinari, adattamento degli obiettivi curriculari e dei materiali didattici

• Apprendimento nei gruppi cooperativi

• Tecnologie come risorsa inclusiva

• Approccio metacognitivo

• Diversità degli alunni come risorsa

• Strategie e strumenti compensativi

• Didattica laboratoriale

• Esercitazione

MODULO 3 - Le azioni a livello di istituzione scolastica. Il ruolo e le funzioni del GLI – Gruppo di lavoro per l’inclusione

• Individuazione e rilevazione dei BES presenti nella scuola. Il lavoro di concertazione con il Consiglio di classe e il team docenti

• Documentazione e analisi degli attuali interventi educativo-didattici in atto

• Rilevazione, monitoraggio e valutazione del livello di inclusività della scuola: Index per l’inclusione

• Elaborazione del PAI – Piano Annuale per l’Inclusività

• Esercitazione


BES DSA e ADHD BES

Moduli 1 e 2: insegnanti curricolari, dirigenti scolastici.

Moduli 1, 2, 3: Componenti del GLI (funzioni strumentali, insegnanti di sostegno, assistenti alla comunicazione, docenti disciplinari con compiti/funzioni di coordinamento delle classi), insegnanti curricolari, dirigenti scolastici. Tutti i moduli sono comunque frequentabili da educatori, pedagogisti e psicologi.

Dalla data di iscrizione al corso, avrai a disposizione 30 giorni per concludere tutti i moduli.

Un tutor esperto ti seguirà per tutta la durata del percorso formativo fornendo feedback personalizzati alle esercitazioni e animando i forum.

Dispense e materiali di approfondimento.

BES DSA e ADHD BES

Moduli 1 e 2: insegnanti curricolari, dirigenti scolastici.

Moduli 1, 2, 3: Componenti del GLI (funzioni strumentali, insegnanti di sostegno, assistenti alla comunicazione, docenti disciplinari con compiti/funzioni di coordinamento delle classi), insegnanti curricolari, dirigenti scolastici. Tutti i moduli sono comunque frequentabili da educatori, pedagogisti e psicologi.

Dalla data di iscrizione al corso, avrai a disposizione 30 giorni per concludere tutti i moduli.

Un tutor esperto ti seguirà per tutta la durata del percorso formativo fornendo feedback personalizzati alle esercitazioni e animando i forum.

Dispense e materiali di approfondimento.

Autori: Dario Ianes e Sofia Cramerotti
Tutor: Marco Pontis


Autori: Dario Ianes e Sofia Cramerotti
Tutor: Marco Pontis



Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

Le iscrizioni sono sempre aperte, ma le credenziali di accesso al corso vengono inviate ai nuovi iscritti ogni giovedì a partire dal 1 settembre.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al...

Le iscrizioni sono sempre aperte, ma le credenziali di accesso al corso vengono inviate ai nuovi iscritti ogni giovedì a partire dal 1 settembre.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

Le iscrizioni sono sempre aperte, ma le credenziali di accesso al corso vengono inviate ai nuovi iscritti ogni giovedì a partire dal 1 settembre.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al...

Le iscrizioni sono sempre aperte, ma le credenziali di accesso al corso vengono inviate ai nuovi iscritti ogni giovedì a partire dal 1 settembre.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

Le iscrizioni sono sempre aperte, ma le credenziali di accesso al corso vengono inviate ai nuovi iscritti ogni giovedì a partire dal 1 settembre.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al...

Le iscrizioni sono sempre aperte, ma le credenziali di accesso al corso vengono inviate ai nuovi iscritti ogni giovedì a partire dal 1 settembre.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.
Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.
Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.

Formatori

Ti potrebbero interessare

Recensioni certificate con feedaty
Recensioni certificate con feedaty

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."