IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Disponibile nel formato

Corsi online

Iscrizione Corso online
€ 195,20
Vale 78 punti Erickson

Asperger – "Io sento diverso" - corso

Dal 10 settembre 2019 50 ore

Condurre le persone con un disturbo dello spettro autistico di tipo lieve (Asperger) ad un apprendimento socializzante significa proporre un percorso di autonomia che, partendo dalla identificazione e valorizzazione delle peculiarità di ciascuno,...

Condurre le persone con un disturbo dello spettro autistico di tipo lieve (Asperger) ad un apprendimento socializzante significa proporre un percorso di autonomia che, partendo dalla identificazione e valorizzazione delle peculiarità di ciascuno, consideri tali persone come protagonisti del proprio successo formativo o lavorativo, stimolando lo sviluppo di specifiche competenze sociali.
Il corso insegna a:
– identificare e valorizzare le specificità del fenotipo Asperger nelle sue molte varianti e nelle varie età: infanzia, adolescenza, età adulta
– modificare e attenuare le fonti di disagio ambientale (sensoriale) e sociale
– affrontare, modificare, adattare i processi educativi o terapeutici a fronte di criticità imposte dai diversi disturbi del comportamento e dal sovraccarico emotivo/sensoriale.

Condurre le persone con un disturbo dello spettro autistico di tipo lieve (Asperger) ad un apprendimento socializzante significa proporre un percorso di autonomia che, partendo dalla identificazione e valorizzazione delle peculiarità di ciascuno,...

Condurre le persone con un disturbo dello spettro autistico di tipo lieve (Asperger) ad un apprendimento socializzante significa proporre un percorso di autonomia che, partendo dalla identificazione e valorizzazione delle peculiarità di ciascuno, consideri tali persone come protagonisti del proprio successo formativo o lavorativo, stimolando lo sviluppo di specifiche competenze sociali.
Il corso insegna a:
– identificare e valorizzare le specificità del fenotipo Asperger nelle sue molte varianti e nelle varie età: infanzia, adolescenza, età adulta
– modificare e attenuare le fonti di disagio ambientale (sensoriale) e sociale
– affrontare, modificare, adattare i processi educativi o terapeutici a fronte di criticità imposte dai diversi disturbi del comportamento e dal sovraccarico emotivo/sensoriale.

Condurre le persone con un disturbo dello spettro autistico di tipo lieve (Asperger) ad un apprendimento socializzante significa proporre un percorso di autonomia che, partendo dalla identificazione e valorizzazione delle peculiarità di ciascuno,...

Condurre le persone con un disturbo dello spettro autistico di tipo lieve (Asperger) ad un apprendimento socializzante significa proporre un percorso di autonomia che, partendo dalla identificazione e valorizzazione delle peculiarità di ciascuno, consideri tali persone come protagonisti del proprio successo formativo o lavorativo, stimolando lo sviluppo di specifiche competenze sociali.
Il corso insegna a:
– identificare e valorizzare le specificità del fenotipo Asperger nelle sue molte varianti e nelle varie età: infanzia, adolescenza, età adulta
– modificare e attenuare le fonti di disagio ambientale (sensoriale) e sociale
– affrontare, modificare, adattare i processi educativi o terapeutici a fronte di criticità imposte dai diversi disturbi del comportamento e dal sovraccarico emotivo/sensoriale.

Disponibile nel formato

Corsi online

Iscrizione Corso online
€ 195,20
Vale 78 punti Erickson

contenuti

Avvertenza: Il MODULO 1 consente di acquisire le competenze minimali necessarie ad affrontare i moduli successivi, per cui senza aver superato gli esercizi del primo modulo non si deve accedere agli altri.

MODULO 1 – l’Asperger tra i disturbi dello...

Avvertenza: Il MODULO 1 consente di acquisire le competenze minimali necessarie ad affrontare i moduli successivi, per cui senza aver superato gli esercizi del primo modulo non si deve accedere agli altri.

MODULO 1 – l’Asperger tra i disturbi dello Spettro Autistico, definizioni e comparazioni tra classificazione del DSM IV, ICD-10 e del DSM V 2013
Obiettivi: Comprendere il concetto di Disturbo dello Spettro Autistico di grado lieve (Asperger). Osservare peculiarità individuali dell’individuo con sospetto disturbo di Asperger.
Contenuti:
– DSM (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders). Definizioni DSM IV e ICD 10, nuova classificazione DSM V
– Determinazione della Gravità
– Schede per ripensare
– Esercizi

MODULO 2 – La Scuola dell’obbligo
Obiettivi: capire e gestire i processi di inclusione scolastica dell’alunno Asperger. Conoscere le strategie inclusive efficaci operando su ambiente reale e virtuale, gruppi di lavoro, formazione dei peer educator. Costruire le anticipazioni individuali passando attraverso il canale “visivo”.
Contenuti:
– Identificazione degli stimoli sensoriali ambientali (vista, udito, olfatto, tatto, gusto, equilibrio, sesto senso).
– Processo di attenuazione degli stimoli disturbanti.
– Visualizzazione dei processi di attenuazione e condivisione visiva dei risultati ottenuti.
– Esercizi di formazione esperienziale del gruppo dei pari.
– Esercizi di comunicazione con familiari, insegnanti, pediatra di riferimento, associazioni sportive o aggreganti (scout, parrocchia ecc)

MODULO 3 – L’adolescenza
Obiettivi:
Interpretare le specifiche del processo di apprendimento delle abilità sociali da parte dell’adolescente Asperger. Conoscere ed utilizzare i processi di formazione esperienziale. Capire le difficoltà dell’adolescente Asperger a “leggere” il comportamento altrui e il suo affaticamento emotivo. Prevenire gli effetti negativi di ingenuità, comprensione letterale, incomprensione delle metafore, effetti del bullismo. Prevenire depressione e ansia. Assecondare e modulare il pensiero creativo e gli interessi originali. Gestire le regole sociali, onestà, sessualità, risultati e fallimenti.
Contenuti:
– Moduli di formazione esperienziale.
– Lavoro di classe in piccoli gruppi.
– La fiera delle metafore.
– La caccia al dettaglio.
– Il teatro del bullo.
– Too beez.
– Il bizzarro che è in noi.
– L’interesse ossessivo.
– Il risultato eccellente.
– La delusione cocente.
– Preparazione individuale di tipo visivo.
– Il fotoromanzo.
– Esercizi: Definite un elenco di esercizi di formazione esperienziale proponibili ad adolescenti: descrivere esempi di tre laboratori indoor e tre in contesto outdoor. Organizzate e descrivete un esercizio di formazione esperienziale effettivamente attuato indoor e commentatelo. Organizzate e descrivete un esercizio di formazione esperienziale outdoor e commentatelo

MODULO 4 – L’inserimento lavorativo
Obiettivi:
facilitare l’inserimento lavorativo e garantirne il successo.
Contenuti:
Le persone Asperger hanno un aumentato rischio di problemi mentali rispetto alla popolazione normale, soprattutto per ansia depressione, turbe del tono dell’umore, sindrome ossessivo/compulsiva. I servizi di salute mentale spesso non sono in grado di gestire questo tipo di autismo né con strumenti di psicoterapia né con l’uso sapiente di farmaci.
Lo strumento più efficace è la terapia cognitivo comportamentale (TCC). Adattare la TCC ad adulti Asperger inseriti nel mondo del lavoro e affrontare insieme ansia, depressione, ossessioni ecc. tramite visualizzazione delle storie di lavoro. Insegnare ai colleghi le caratteristiche della persona Asperger che lavora con loro. Creare storie visive su come comportarsi quando:
– accade un imprevisto – ti presentano uno sconosciuto – partecipi a una conversazione formale – inviti un collega a cena –
– Creare un elenco di regole scritte, accompagnate da vignette o immagini ritagliate da giornali su cosa non dire mai – in occasione di un lieto evento – in occasione di un lutto.

Avvertenza: Il MODULO 1 consente di acquisire le competenze minimali necessarie ad affrontare i moduli successivi, per cui senza aver superato gli esercizi del primo modulo non si deve accedere agli altri.

MODULO 1 – l’Asperger tra i disturbi dello...

Avvertenza: Il MODULO 1 consente di acquisire le competenze minimali necessarie ad affrontare i moduli successivi, per cui senza aver superato gli esercizi del primo modulo non si deve accedere agli altri.

MODULO 1 – l’Asperger tra i disturbi dello Spettro Autistico, definizioni e comparazioni tra classificazione del DSM IV, ICD-10 e del DSM V 2013
Obiettivi: Comprendere il concetto di Disturbo dello Spettro Autistico di grado lieve (Asperger). Osservare peculiarità individuali dell’individuo con sospetto disturbo di Asperger.
Contenuti:
– DSM (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders). Definizioni DSM IV e ICD 10, nuova classificazione DSM V
– Determinazione della Gravità
– Schede per ripensare
– Esercizi

MODULO 2 – La Scuola dell’obbligo
Obiettivi: capire e gestire i processi di inclusione scolastica dell’alunno Asperger. Conoscere le strategie inclusive efficaci operando su ambiente reale e virtuale, gruppi di lavoro, formazione dei peer educator. Costruire le anticipazioni individuali passando attraverso il canale “visivo”.
Contenuti:
– Identificazione degli stimoli sensoriali ambientali (vista, udito, olfatto, tatto, gusto, equilibrio, sesto senso).
– Processo di attenuazione degli stimoli disturbanti.
– Visualizzazione dei processi di attenuazione e condivisione visiva dei risultati ottenuti.
– Esercizi di formazione esperienziale del gruppo dei pari.
– Esercizi di comunicazione con familiari, insegnanti, pediatra di riferimento, associazioni sportive o aggreganti (scout, parrocchia ecc)

MODULO 3 – L’adolescenza
Obiettivi:
Interpretare le specifiche del processo di apprendimento delle abilità sociali da parte dell’adolescente Asperger. Conoscere ed utilizzare i processi di formazione esperienziale. Capire le difficoltà dell’adolescente Asperger a “leggere” il comportamento altrui e il suo affaticamento emotivo. Prevenire gli effetti negativi di ingenuità, comprensione letterale, incomprensione delle metafore, effetti del bullismo. Prevenire depressione e ansia. Assecondare e modulare il pensiero creativo e gli interessi originali. Gestire le regole sociali, onestà, sessualità, risultati e fallimenti.
Contenuti:
– Moduli di formazione esperienziale.
– Lavoro di classe in piccoli gruppi.
– La fiera delle metafore.
– La caccia al dettaglio.
– Il teatro del bullo.
– Too beez.
– Il bizzarro che è in noi.
– L’interesse ossessivo.
– Il risultato eccellente.
– La delusione cocente.
– Preparazione individuale di tipo visivo.
– Il fotoromanzo.
– Esercizi: Definite un elenco di esercizi di formazione esperienziale proponibili ad adolescenti: descrivere esempi di tre laboratori indoor e tre in contesto outdoor. Organizzate e descrivete un esercizio di formazione esperienziale effettivamente attuato indoor e commentatelo. Organizzate e descrivete un esercizio di formazione esperienziale outdoor e commentatelo

MODULO 4 – L’inserimento lavorativo
Obiettivi:
facilitare l’inserimento lavorativo e garantirne il successo.
Contenuti:
Le persone Asperger hanno un aumentato rischio di problemi mentali rispetto alla popolazione normale, soprattutto per ansia depressione, turbe del tono dell’umore, sindrome ossessivo/compulsiva. I servizi di salute mentale spesso non sono in grado di gestire questo tipo di autismo né con strumenti di psicoterapia né con l’uso sapiente di farmaci.
Lo strumento più efficace è la terapia cognitivo comportamentale (TCC). Adattare la TCC ad adulti Asperger inseriti nel mondo del lavoro e affrontare insieme ansia, depressione, ossessioni ecc. tramite visualizzazione delle storie di lavoro. Insegnare ai colleghi le caratteristiche della persona Asperger che lavora con loro. Creare storie visive su come comportarsi quando:
– accade un imprevisto – ti presentano uno sconosciuto – partecipi a una conversazione formale – inviti un collega a cena –
– Creare un elenco di regole scritte, accompagnate da vignette o immagini ritagliate da giornali su cosa non dire mai – in occasione di un lieto evento – in occasione di un lutto.

Avvertenza: Il MODULO 1 consente di acquisire le competenze minimali necessarie ad affrontare i moduli successivi, per cui senza aver superato gli esercizi del primo modulo non si deve accedere agli altri.

MODULO 1 – l’Asperger tra i disturbi dello...

Avvertenza: Il MODULO 1 consente di acquisire le competenze minimali necessarie ad affrontare i moduli successivi, per cui senza aver superato gli esercizi del primo modulo non si deve accedere agli altri.

MODULO 1 – l’Asperger tra i disturbi dello Spettro Autistico, definizioni e comparazioni tra classificazione del DSM IV, ICD-10 e del DSM V 2013
Obiettivi: Comprendere il concetto di Disturbo dello Spettro Autistico di grado lieve (Asperger). Osservare peculiarità individuali dell’individuo con sospetto disturbo di Asperger.
Contenuti:
– DSM (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders). Definizioni DSM IV e ICD 10, nuova classificazione DSM V
– Determinazione della Gravità
– Schede per ripensare
– Esercizi

MODULO 2 – La Scuola dell’obbligo
Obiettivi: capire e gestire i processi di inclusione scolastica dell’alunno Asperger. Conoscere le strategie inclusive efficaci operando su ambiente reale e virtuale, gruppi di lavoro, formazione dei peer educator. Costruire le anticipazioni individuali passando attraverso il canale “visivo”.
Contenuti:
– Identificazione degli stimoli sensoriali ambientali (vista, udito, olfatto, tatto, gusto, equilibrio, sesto senso).
– Processo di attenuazione degli stimoli disturbanti.
– Visualizzazione dei processi di attenuazione e condivisione visiva dei risultati ottenuti.
– Esercizi di formazione esperienziale del gruppo dei pari.
– Esercizi di comunicazione con familiari, insegnanti, pediatra di riferimento, associazioni sportive o aggreganti (scout, parrocchia ecc)

MODULO 3 – L’adolescenza
Obiettivi:
Interpretare le specifiche del processo di apprendimento delle abilità sociali da parte dell’adolescente Asperger. Conoscere ed utilizzare i processi di formazione esperienziale. Capire le difficoltà dell’adolescente Asperger a “leggere” il comportamento altrui e il suo affaticamento emotivo. Prevenire gli effetti negativi di ingenuità, comprensione letterale, incomprensione delle metafore, effetti del bullismo. Prevenire depressione e ansia. Assecondare e modulare il pensiero creativo e gli interessi originali. Gestire le regole sociali, onestà, sessualità, risultati e fallimenti.
Contenuti:
– Moduli di formazione esperienziale.
– Lavoro di classe in piccoli gruppi.
– La fiera delle metafore.
– La caccia al dettaglio.
– Il teatro del bullo.
– Too beez.
– Il bizzarro che è in noi.
– L’interesse ossessivo.
– Il risultato eccellente.
– La delusione cocente.
– Preparazione individuale di tipo visivo.
– Il fotoromanzo.
– Esercizi: Definite un elenco di esercizi di formazione esperienziale proponibili ad adolescenti: descrivere esempi di tre laboratori indoor e tre in contesto outdoor. Organizzate e descrivete un esercizio di formazione esperienziale effettivamente attuato indoor e commentatelo. Organizzate e descrivete un esercizio di formazione esperienziale outdoor e commentatelo

MODULO 4 – L’inserimento lavorativo
Obiettivi:
facilitare l’inserimento lavorativo e garantirne il successo.
Contenuti:
Le persone Asperger hanno un aumentato rischio di problemi mentali rispetto alla popolazione normale, soprattutto per ansia depressione, turbe del tono dell’umore, sindrome ossessivo/compulsiva. I servizi di salute mentale spesso non sono in grado di gestire questo tipo di autismo né con strumenti di psicoterapia né con l’uso sapiente di farmaci.
Lo strumento più efficace è la terapia cognitivo comportamentale (TCC). Adattare la TCC ad adulti Asperger inseriti nel mondo del lavoro e affrontare insieme ansia, depressione, ossessioni ecc. tramite visualizzazione delle storie di lavoro. Insegnare ai colleghi le caratteristiche della persona Asperger che lavora con loro. Creare storie visive su come comportarsi quando:
– accade un imprevisto – ti presentano uno sconosciuto – partecipi a una conversazione formale – inviti un collega a cena –
– Creare un elenco di regole scritte, accompagnate da vignette o immagini ritagliate da giornali su cosa non dire mai – in occasione di un lieto evento – in occasione di un lutto.


Educatore Professionale Ambito scolastico
Educatore Professionale Disabilità
Insegnante Curricolare Scuola dell'infanzia
Insegnante Curricolare Scuola primaria
Insegnante Curricolare Scuola secondaria di primo grado Altro
Insegnante Curricolare Scuola secondaria di secondo grado Altro
Insegnante di sostegno Scuola dell'infanzia
Insegnante di sostegno Scuola primaria
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di primo grado
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di secondo grado
Medico Pediatria
Assistente sociale Ambito scolastico
Assistente sociale Disabilità
Psicologi, educatori professionali, insegnanti di sostegno, insegnanti curriculari, pedagogisti, psicomotricisti, medici pediatri, assistenti sociali. Il corso prevede autonomia nell’uso del computer e in attività di social networking.

Libri, video interviste e testi inediti.

Indirizzo critico analitico su siti web in lingua italiana e inglese. Discussione tramite forum con tutor disciplinare sulle tematiche affrontate nel modulo: dubbi, richieste di chiarimenti, esperienze presentate dai corsisti. Esercitazioni relative ai casi clinici presentati da inserire nella piattaforma. Feedback dei tutor.

Destinatari
Educatore Professionale Ambito scolastico
Educatore Professionale Disabilità
Insegnante Curricolare Scuola dell'infanzia
Insegnante Curricolare Scuola primaria
Insegnante Curricolare Scuola secondaria di primo grado Altro
Insegnante Curricolare Scuola secondaria di secondo grado Altro
Insegnante di sostegno Scuola dell'infanzia
Insegnante di sostegno Scuola primaria
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di primo grado
Insegnante di sostegno Scuola secondaria di secondo grado
Medico Pediatria
Assistente sociale Ambito scolastico
Assistente sociale Disabilità
Psicologi, educatori professionali, insegnanti di sostegno, insegnanti curriculari, pedagogisti, psicomotricisti, medici pediatri, assistenti sociali. Il corso prevede autonomia nell’uso del computer e in attività di social networking.

Libri, video interviste e testi inediti.

Indirizzo critico analitico su siti web in lingua italiana e inglese. Discussione tramite forum con tutor disciplinare sulle tematiche affrontate nel modulo: dubbi, richieste di chiarimenti, esperienze presentate dai corsisti. Esercitazioni relative ai casi clinici presentati da inserire nella piattaforma. Feedback dei tutor.

Autori: Paolo Cornaglia Ferraris, Giorgio Gazzolo
Tutor: Sara Fedeli, Bruna Scalese

Autori: Paolo Cornaglia Ferraris, Giorgio Gazzolo
Tutor: Sara Fedeli, Bruna Scalese

Modalità d'iscrizione

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

accreditamento



Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione,...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

L'ID del corso è: 49217

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione,...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

L'ID del corso è: 49217

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione,...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

L'ID del corso è: 49217

Attestato

Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.
Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.
Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."