IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Iscrizione Corso online
€ 130,00
Vale 52 punti Erickson

Arte, immagine e creatività - Idee in pratica

Trovare nuove risorse didattiche e stare bene a scuola

Dal 01 luglio 2020 25 ore

Arte e immagine sono lo spunto da cui il corso partirà per lavorare insieme e in piccolo gruppo a nuove risorse didattiche per la scuola. In rete se ne trovano tante, utili nei momenti di difficoltà come questo, ma la nostra creatività non viene chiamata in causa fino in fondo e con fiducia per...

Arte e immagine sono lo spunto da cui il corso partirà per lavorare insieme e in piccolo gruppo a nuove risorse didattiche per la scuola. In rete se ne trovano tante, utili nei momenti di difficoltà come questo, ma la nostra creatività non viene chiamata in causa fino in fondo e con fiducia per risolvere i problemi concreti che la didattica quotidiana pone. Senza un progetto che ci appassioni, le fatiche quotidiane hanno gioco più facile.
Le riflessioni e le attività pratiche proposte durante il corso saranno l’occasione per vivere delle esperienze insieme e porci le domande che ci aiutano a prepararci al prossimo anno scolastico. Si utilizzeranno app interessanti (Andar per boschi, Calepino, Mille e una storia), sviluppando nuovi atelier digitali a partire da esempi dati. Si realizzeranno kit e materiali didattici per future piccole comunità di ricerca intorno a un tema: come creare dei QRtrailer per le biblioteche scolastiche o collegando i libri preferiti dei bambini in una biblioteca virtuale; come mappare in analogico e digitale i colori in cui viviamo, ecc. I progetti su cui si lavorerà saranno pensati per una scuola che corre il rischio dell’intermittenza e che prova però a sperimentare le tecnologie in modo più comunitario e collettivo; saranno progetti che partiranno dalle classi per coinvolgere la comunità: esempi di arte pubblica e arte relazionale vengono in nostro aiuto per farci venire nuove idee e adattarle al meglio al nostro contesto.

Arte e immagine sono lo spunto da cui il corso partirà per lavorare insieme e in piccolo gruppo a nuove risorse didattiche per la scuola. In rete se ne trovano tante, utili nei momenti di difficoltà come questo, ma la nostra creatività non viene chiamata in causa fino in fondo e con fiducia per...

Arte e immagine sono lo spunto da cui il corso partirà per lavorare insieme e in piccolo gruppo a nuove risorse didattiche per la scuola. In rete se ne trovano tante, utili nei momenti di difficoltà come questo, ma la nostra creatività non viene chiamata in causa fino in fondo e con fiducia per risolvere i problemi concreti che la didattica quotidiana pone. Senza un progetto che ci appassioni, le fatiche quotidiane hanno gioco più facile.
Le riflessioni e le attività pratiche proposte durante il corso saranno l’occasione per vivere delle esperienze insieme e porci le domande che ci aiutano a prepararci al prossimo anno scolastico. Si utilizzeranno app interessanti (Andar per boschi, Calepino, Mille e una storia), sviluppando nuovi atelier digitali a partire da esempi dati. Si realizzeranno kit e materiali didattici per future piccole comunità di ricerca intorno a un tema: come creare dei QRtrailer per le biblioteche scolastiche o collegando i libri preferiti dei bambini in una biblioteca virtuale; come mappare in analogico e digitale i colori in cui viviamo, ecc. I progetti su cui si lavorerà saranno pensati per una scuola che corre il rischio dell’intermittenza e che prova però a sperimentare le tecnologie in modo più comunitario e collettivo; saranno progetti che partiranno dalle classi per coinvolgere la comunità: esempi di arte pubblica e arte relazionale vengono in nostro aiuto per farci venire nuove idee e adattarle al meglio al nostro contesto.

Arte e immagine sono lo spunto da cui il corso partirà per lavorare insieme e in piccolo gruppo a nuove risorse didattiche per la scuola. In rete se ne trovano tante, utili nei momenti di difficoltà come questo, ma la nostra creatività non viene chiamata in causa fino in fondo e con fiducia per...

Arte e immagine sono lo spunto da cui il corso partirà per lavorare insieme e in piccolo gruppo a nuove risorse didattiche per la scuola. In rete se ne trovano tante, utili nei momenti di difficoltà come questo, ma la nostra creatività non viene chiamata in causa fino in fondo e con fiducia per risolvere i problemi concreti che la didattica quotidiana pone. Senza un progetto che ci appassioni, le fatiche quotidiane hanno gioco più facile.
Le riflessioni e le attività pratiche proposte durante il corso saranno l’occasione per vivere delle esperienze insieme e porci le domande che ci aiutano a prepararci al prossimo anno scolastico. Si utilizzeranno app interessanti (Andar per boschi, Calepino, Mille e una storia), sviluppando nuovi atelier digitali a partire da esempi dati. Si realizzeranno kit e materiali didattici per future piccole comunità di ricerca intorno a un tema: come creare dei QRtrailer per le biblioteche scolastiche o collegando i libri preferiti dei bambini in una biblioteca virtuale; come mappare in analogico e digitale i colori in cui viviamo, ecc. I progetti su cui si lavorerà saranno pensati per una scuola che corre il rischio dell’intermittenza e che prova però a sperimentare le tecnologie in modo più comunitario e collettivo; saranno progetti che partiranno dalle classi per coinvolgere la comunità: esempi di arte pubblica e arte relazionale vengono in nostro aiuto per farci venire nuove idee e adattarle al meglio al nostro contesto.

Iscrizione Corso online
€ 130,00
Vale 52 punti Erickson

contenuti

Durante il corso saranno proposte le seguenti 3 idee in pratica:

1. Nelle prima idea in pratica si sperimenteranno alcune app digitali gratuite adatte per la scuola dell’infanzia e primaria: Andar per boschi permette di creare facilmente brevi video interagendo con il disegno analogico dei bambini;...

Durante il corso saranno proposte le seguenti 3 idee in pratica:

1. Nelle prima idea in pratica si sperimenteranno alcune app digitali gratuite adatte per la scuola dell’infanzia e primaria: Andar per boschi permette di creare facilmente brevi video interagendo con il disegno analogico dei bambini; Calepino consente di creare vocabolari visivi tematici in cui segno e suono interagiscono; Mille e una storia è una app di realtà aumentata che permette di lavorare con la musica partendo dalla composizione dei disegni dati, realizzati da Walid Taher, artista egiziano. Questi tre esempi consentiranno ai partecipanti di “fare pratica” sull’atelier digitale, di entrare nella logica di una progettazione che tiene insieme analogico e digitale, analitico e poetico.

2. Nella seconda idea in pratica si cercherà di passare dalla dimensione della classe a quella della comunità, per provare a rendere più precise quelle idee che possono permettere alla scuola di tornare a essere collante sociale e culturale del proprio territorio attraverso l’arte e il digitale: partendo da alcuni esempi di arte pubblica partecipata con i bambini, si progetteranno azioni future per rilanciare i rapporti tra le persone e le possibilità di darsi obiettivi comuni immaginando una dimensione collettiva. La progettazione sarà sostenuta da esempi e progetti realizzati e riadattabili, per ispirare gli insegnanti verso interventi possibili e realizzabili sul territorio.

3. Nella terza idea in pratica si realizzerà il kit necessario a queste che immaginiamo come azioni poetiche, collegate però agli apprendimenti dei bambini e delle bambine e agli spazi in cui possiamo realizzarle: la progettazione diventa più precisa e i nuovi esempi portati dalla formatrice (l’approccio di alcuni architetti nel pensare lo spazio pubblico e l’infanzia, sperimentazioni già realizzate e documentate) aiuteranno i corsisti a immaginare una nuova possibilità per “Arte e immagine”: da materia scolastica a luogo di incontro per alunni, famiglie, insegnanti e cittadini.

Durante il corso saranno proposte le seguenti 3 idee in pratica:

1. Nelle prima idea in pratica si sperimenteranno alcune app digitali gratuite adatte per la scuola dell’infanzia e primaria: Andar per boschi permette di creare facilmente brevi video interagendo con il disegno analogico dei bambini;...

Durante il corso saranno proposte le seguenti 3 idee in pratica:

1. Nelle prima idea in pratica si sperimenteranno alcune app digitali gratuite adatte per la scuola dell’infanzia e primaria: Andar per boschi permette di creare facilmente brevi video interagendo con il disegno analogico dei bambini; Calepino consente di creare vocabolari visivi tematici in cui segno e suono interagiscono; Mille e una storia è una app di realtà aumentata che permette di lavorare con la musica partendo dalla composizione dei disegni dati, realizzati da Walid Taher, artista egiziano. Questi tre esempi consentiranno ai partecipanti di “fare pratica” sull’atelier digitale, di entrare nella logica di una progettazione che tiene insieme analogico e digitale, analitico e poetico.

2. Nella seconda idea in pratica si cercherà di passare dalla dimensione della classe a quella della comunità, per provare a rendere più precise quelle idee che possono permettere alla scuola di tornare a essere collante sociale e culturale del proprio territorio attraverso l’arte e il digitale: partendo da alcuni esempi di arte pubblica partecipata con i bambini, si progetteranno azioni future per rilanciare i rapporti tra le persone e le possibilità di darsi obiettivi comuni immaginando una dimensione collettiva. La progettazione sarà sostenuta da esempi e progetti realizzati e riadattabili, per ispirare gli insegnanti verso interventi possibili e realizzabili sul territorio.

3. Nella terza idea in pratica si realizzerà il kit necessario a queste che immaginiamo come azioni poetiche, collegate però agli apprendimenti dei bambini e delle bambine e agli spazi in cui possiamo realizzarle: la progettazione diventa più precisa e i nuovi esempi portati dalla formatrice (l’approccio di alcuni architetti nel pensare lo spazio pubblico e l’infanzia, sperimentazioni già realizzate e documentate) aiuteranno i corsisti a immaginare una nuova possibilità per “Arte e immagine”: da materia scolastica a luogo di incontro per alunni, famiglie, insegnanti e cittadini.

Durante il corso saranno proposte le seguenti 3 idee in pratica:

1. Nelle prima idea in pratica si sperimenteranno alcune app digitali gratuite adatte per la scuola dell’infanzia e primaria: Andar per boschi permette di creare facilmente brevi video interagendo con il disegno analogico dei bambini;...

Durante il corso saranno proposte le seguenti 3 idee in pratica:

1. Nelle prima idea in pratica si sperimenteranno alcune app digitali gratuite adatte per la scuola dell’infanzia e primaria: Andar per boschi permette di creare facilmente brevi video interagendo con il disegno analogico dei bambini; Calepino consente di creare vocabolari visivi tematici in cui segno e suono interagiscono; Mille e una storia è una app di realtà aumentata che permette di lavorare con la musica partendo dalla composizione dei disegni dati, realizzati da Walid Taher, artista egiziano. Questi tre esempi consentiranno ai partecipanti di “fare pratica” sull’atelier digitale, di entrare nella logica di una progettazione che tiene insieme analogico e digitale, analitico e poetico.

2. Nella seconda idea in pratica si cercherà di passare dalla dimensione della classe a quella della comunità, per provare a rendere più precise quelle idee che possono permettere alla scuola di tornare a essere collante sociale e culturale del proprio territorio attraverso l’arte e il digitale: partendo da alcuni esempi di arte pubblica partecipata con i bambini, si progetteranno azioni future per rilanciare i rapporti tra le persone e le possibilità di darsi obiettivi comuni immaginando una dimensione collettiva. La progettazione sarà sostenuta da esempi e progetti realizzati e riadattabili, per ispirare gli insegnanti verso interventi possibili e realizzabili sul territorio.

3. Nella terza idea in pratica si realizzerà il kit necessario a queste che immaginiamo come azioni poetiche, collegate però agli apprendimenti dei bambini e delle bambine e agli spazi in cui possiamo realizzarle: la progettazione diventa più precisa e i nuovi esempi portati dalla formatrice (l’approccio di alcuni architetti nel pensare lo spazio pubblico e l’infanzia, sperimentazioni già realizzate e documentate) aiuteranno i corsisti a immaginare una nuova possibilità per “Arte e immagine”: da materia scolastica a luogo di incontro per alunni, famiglie, insegnanti e cittadini.


Il corso mira al raggiungimento dei seguenti obiettivi:
- imparare a progettare un atelier digitale;
- prendere dimestichezza con l’arte pubblica per nuovi progetti tra scuola e comunità;
- scoprire modalità di fare arte e immagine maggiormente integrate con la didattica del maestro Alberto Manzi;
- cominciare a strutturare risposte personali alla crisi che stiamo vivendo attraverso progetti di comunicazione visiva concreti e pensati nel proprio contesto.

Nello specifico, il corso consentirà di acquisire le seguenti competenze:
- progettare a partire da alcuni elementi e aspetti individuati a priori;
- saper pensare almeno una esperienza di tecnologia come strumento di ricerca collettiva;
- progettare un percorso che sia in grado di attivare le persone attraverso l’arte;
- saper fare più collegamenti tra arte, scienze, tecnologia e matematica.

Il corso si rivolge ad insegnanti della scuola dell’infanzia e primaria.

Il corso online ha una durata di 25 ore distribuite nell’arco di circa 3 settimane. È caratterizzato da un taglio pratico-operativo e consentirà di approfondire 3 idee in pratica relative alla tematica oggetto del corso stesso. Saranno previste sia attività sincrone (webinar) sia attività asincrone (video tutorial, proposte di attività, ecc.). I corsisti potranno confrontarsi tra loro in un’ottica di comunità di pratica, con la guida del tutor che coordinerà i lavori.

Materiali in pdf, video esplicativi, tutorial, fotografie e immagini per guidare l’attività.

Il corso mira al raggiungimento dei seguenti obiettivi:
- imparare a progettare un atelier digitale;
- prendere dimestichezza con l’arte pubblica per nuovi progetti tra scuola e comunità;
- scoprire modalità di fare arte e immagine maggiormente integrate con la didattica del maestro Alberto Manzi;
- cominciare a strutturare risposte personali alla crisi che stiamo vivendo attraverso progetti di comunicazione visiva concreti e pensati nel proprio contesto.

Nello specifico, il corso consentirà di acquisire le seguenti competenze:
- progettare a partire da alcuni elementi e aspetti individuati a priori;
- saper pensare almeno una esperienza di tecnologia come strumento di ricerca collettiva;
- progettare un percorso che sia in grado di attivare le persone attraverso l’arte;
- saper fare più collegamenti tra arte, scienze, tecnologia e matematica.

Il corso si rivolge ad insegnanti della scuola dell’infanzia e primaria.

Il corso online ha una durata di 25 ore distribuite nell’arco di circa 3 settimane. È caratterizzato da un taglio pratico-operativo e consentirà di approfondire 3 idee in pratica relative alla tematica oggetto del corso stesso. Saranno previste sia attività sincrone (webinar) sia attività asincrone (video tutorial, proposte di attività, ecc.). I corsisti potranno confrontarsi tra loro in un’ottica di comunità di pratica, con la guida del tutor che coordinerà i lavori.

Materiali in pdf, video esplicativi, tutorial, fotografie e immagini per guidare l’attività.

Autrice e Tutor: Alessandra Falconi

La formazione online si svolgerà:

Autrice e Tutor: Alessandra Falconi

La formazione online si svolgerà:


Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca...

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Il Centro Studi Erickson è ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.
Questo corso è presente sulla piattaforma S.o.f.i.a. del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://www.istruzione.it/pdgf/index.html

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di...

A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato in fase d’iscrizione. Per ricevere le credenziali di accesso al corso il giorno di partenza dello stesso, sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:

  • carta di credito/PayPal/carta del docente pagando contestualmente all’iscrizione
  • bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 3 giorni prima dalla data d’inizio del corso.

Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’inizio per svolgere l’iscrizione e il pagamento.

Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.
Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.
Al termine del corso e previo superamento di tutte le esercitazioni previste dai vari moduli formativi, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione al corso direttamente dalla piattaforma online.

Ti potrebbero interessare

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."