IT
I mini gialli dei dettati 2
Carrello
Spedizioni veloci
Pagamenti sicuri
Totale:

Il tuo carrello è vuoto

|*** Libro Quantità:
Disponibile nel formato

Corsi in presenza

Iscrizione Corso in aula
€ 490,00
Vale 196 punti Erickson

Campus estivo per famiglie di bambini ADHD/DOP

Trento | Dal 09 July 2019 al 13 July 2019 36 ore

In una famiglia, la presenza del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e/o del disturbo oppositivo-provocatorio (DOP) è generalmente fonte di stress, affaticamento e tensione, tanto per il bambino che ne è affetto quanto per i suoi...

In una famiglia, la presenza del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e/o del disturbo oppositivo-provocatorio (DOP) è generalmente fonte di stress, affaticamento e tensione, tanto per il bambino che ne è affetto quanto per i suoi genitori. Per il bambino, sono frustranti le difficoltà nello svolgere i compiti di ogni giorno, scolastici e non, e nello stabilire relazioni positive con gli altri, nonché i rimproveri incessanti e l'apparente incapacità di «farne una giusta». Dal canto loro, i genitori sono messi a dura prova dal continuo movimento e dal comportamento spesso eccessivo del figlio. Sebbene non esista una «cura» risolutiva, è possibile - e necessario - migliorare significativamente la qualità della vita e delle relazioni familiari attraverso un lavoro psicoeducativo multifocale. Un intervento efficace deve prevedere, infatti, anche il coinvolgimento degli adulti e deve essere finalizzato all'aumento del benessere sia del bambino, sia delle persone che rappresentano il suo principale contesto relazionale.

Durante il campus estivo per famiglie di bambini con ADHD e/o DOP le competenze di soggetti differenti entreranno in gioco per promuovere lo «star bene» del bambino nei contesti in cui è inserito, consentendogli di esprimere al meglio le sue potenzialità in connessione con la fase di crescita che sta attraversando. Esperti e Tutor formati condurranno, in maniera integrata, attività di child training e di parent training al fine di guidare e promuovere lo sviluppo di corrette modalità relazionali sia da parte del bambino che dei genitori, individuando le strategie più efficaci per far fronte con successo ai comportamenti problematici.

In una famiglia, la presenza del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e/o del disturbo oppositivo-provocatorio (DOP) è generalmente fonte di stress, affaticamento e tensione, tanto per il bambino che ne è affetto quanto per i suoi...

In una famiglia, la presenza del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e/o del disturbo oppositivo-provocatorio (DOP) è generalmente fonte di stress, affaticamento e tensione, tanto per il bambino che ne è affetto quanto per i suoi genitori. Per il bambino, sono frustranti le difficoltà nello svolgere i compiti di ogni giorno, scolastici e non, e nello stabilire relazioni positive con gli altri, nonché i rimproveri incessanti e l'apparente incapacità di «farne una giusta». Dal canto loro, i genitori sono messi a dura prova dal continuo movimento e dal comportamento spesso eccessivo del figlio. Sebbene non esista una «cura» risolutiva, è possibile - e necessario - migliorare significativamente la qualità della vita e delle relazioni familiari attraverso un lavoro psicoeducativo multifocale. Un intervento efficace deve prevedere, infatti, anche il coinvolgimento degli adulti e deve essere finalizzato all'aumento del benessere sia del bambino, sia delle persone che rappresentano il suo principale contesto relazionale.

Durante il campus estivo per famiglie di bambini con ADHD e/o DOP le competenze di soggetti differenti entreranno in gioco per promuovere lo «star bene» del bambino nei contesti in cui è inserito, consentendogli di esprimere al meglio le sue potenzialità in connessione con la fase di crescita che sta attraversando. Esperti e Tutor formati condurranno, in maniera integrata, attività di child training e di parent training al fine di guidare e promuovere lo sviluppo di corrette modalità relazionali sia da parte del bambino che dei genitori, individuando le strategie più efficaci per far fronte con successo ai comportamenti problematici.

In una famiglia, la presenza del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e/o del disturbo oppositivo-provocatorio (DOP) è generalmente fonte di stress, affaticamento e tensione, tanto per il bambino che ne è affetto quanto per i suoi...

In una famiglia, la presenza del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e/o del disturbo oppositivo-provocatorio (DOP) è generalmente fonte di stress, affaticamento e tensione, tanto per il bambino che ne è affetto quanto per i suoi genitori. Per il bambino, sono frustranti le difficoltà nello svolgere i compiti di ogni giorno, scolastici e non, e nello stabilire relazioni positive con gli altri, nonché i rimproveri incessanti e l'apparente incapacità di «farne una giusta». Dal canto loro, i genitori sono messi a dura prova dal continuo movimento e dal comportamento spesso eccessivo del figlio. Sebbene non esista una «cura» risolutiva, è possibile - e necessario - migliorare significativamente la qualità della vita e delle relazioni familiari attraverso un lavoro psicoeducativo multifocale. Un intervento efficace deve prevedere, infatti, anche il coinvolgimento degli adulti e deve essere finalizzato all'aumento del benessere sia del bambino, sia delle persone che rappresentano il suo principale contesto relazionale.

Durante il campus estivo per famiglie di bambini con ADHD e/o DOP le competenze di soggetti differenti entreranno in gioco per promuovere lo «star bene» del bambino nei contesti in cui è inserito, consentendogli di esprimere al meglio le sue potenzialità in connessione con la fase di crescita che sta attraversando. Esperti e Tutor formati condurranno, in maniera integrata, attività di child training e di parent training al fine di guidare e promuovere lo sviluppo di corrette modalità relazionali sia da parte del bambino che dei genitori, individuando le strategie più efficaci per far fronte con successo ai comportamenti problematici.

Disponibile nel formato

Corsi in presenza

Iscrizione Corso in aula
€ 490,00
Vale 196 punti Erickson

contenuti

Parent training: percorso per genitori

  • I comportamenti oppositivi e provocatori nei disturbi del comportamento
  • Giochi e attività per favorire lo sviluppo di un clima positivo
  • Strategie per guidare l’apprendimento di comportamenti corretti senza...

Parent training: percorso per genitori

  • I comportamenti oppositivi e provocatori nei disturbi del comportamento
  • Giochi e attività per favorire lo sviluppo di un clima positivo
  • Strategie per guidare l’apprendimento di comportamenti corretti senza entrare in conflitto con i figli
  • Strategie per comunicare in modo che i figli vi ascoltino e ascoltare in modo che i figli vi parlino
  • La gestione in ambito domestico e la gestione all'interno dei contesti sociali: il ruolo dei rinforzi e delle gratificazioni
  • I contratti educativi e l'utilizzo delle ricompense e dei costi alla risposta
  • Programmare interventi per il futuro: quante cose belle potrebbero accadere e come aumentare la probabilità che accadano


Child training: percorso di potenziamento di competenze per bambini
Ai bambini verranno proposte attività di gioco, sia in piccolo gruppo che in squadra, in momenti esclusivamente dedicati a loro. A questi momenti verranno poi affiancate attività nella quali saranno coinvolti anche i genitori, ciò al fine di guidare e promuovere lo sviluppo di corrette modalità relazionali sia da parte del bambino che dell'adulto.

Le attività sono programmate dal team di esperti in tutoring psico-educativo coordinati dal dott. Gianluca Daffi, ideatore dei giochi per lo sviluppo delle abilità di autocontrollo. I Tutor presenti al campus seguiranno i bambini nel corso di tutte le attività, fornendo un supporto personalizzato ai genitori presenti, il tutto in maniera assolutamente discreta e altamente professionale.

Parent training: percorso per genitori

  • I comportamenti oppositivi e provocatori nei disturbi del comportamento
  • Giochi e attività per favorire lo sviluppo di un clima positivo
  • Strategie per guidare l’apprendimento di comportamenti corretti senza...

Parent training: percorso per genitori

  • I comportamenti oppositivi e provocatori nei disturbi del comportamento
  • Giochi e attività per favorire lo sviluppo di un clima positivo
  • Strategie per guidare l’apprendimento di comportamenti corretti senza entrare in conflitto con i figli
  • Strategie per comunicare in modo che i figli vi ascoltino e ascoltare in modo che i figli vi parlino
  • La gestione in ambito domestico e la gestione all'interno dei contesti sociali: il ruolo dei rinforzi e delle gratificazioni
  • I contratti educativi e l'utilizzo delle ricompense e dei costi alla risposta
  • Programmare interventi per il futuro: quante cose belle potrebbero accadere e come aumentare la probabilità che accadano


Child training: percorso di potenziamento di competenze per bambini
Ai bambini verranno proposte attività di gioco, sia in piccolo gruppo che in squadra, in momenti esclusivamente dedicati a loro. A questi momenti verranno poi affiancate attività nella quali saranno coinvolti anche i genitori, ciò al fine di guidare e promuovere lo sviluppo di corrette modalità relazionali sia da parte del bambino che dell'adulto.

Le attività sono programmate dal team di esperti in tutoring psico-educativo coordinati dal dott. Gianluca Daffi, ideatore dei giochi per lo sviluppo delle abilità di autocontrollo. I Tutor presenti al campus seguiranno i bambini nel corso di tutte le attività, fornendo un supporto personalizzato ai genitori presenti, il tutto in maniera assolutamente discreta e altamente professionale.

Parent training: percorso per genitori

  • I comportamenti oppositivi e provocatori nei disturbi del comportamento
  • Giochi e attività per favorire lo sviluppo di un clima positivo
  • Strategie per guidare l’apprendimento di comportamenti corretti senza...

Parent training: percorso per genitori

  • I comportamenti oppositivi e provocatori nei disturbi del comportamento
  • Giochi e attività per favorire lo sviluppo di un clima positivo
  • Strategie per guidare l’apprendimento di comportamenti corretti senza entrare in conflitto con i figli
  • Strategie per comunicare in modo che i figli vi ascoltino e ascoltare in modo che i figli vi parlino
  • La gestione in ambito domestico e la gestione all'interno dei contesti sociali: il ruolo dei rinforzi e delle gratificazioni
  • I contratti educativi e l'utilizzo delle ricompense e dei costi alla risposta
  • Programmare interventi per il futuro: quante cose belle potrebbero accadere e come aumentare la probabilità che accadano


Child training: percorso di potenziamento di competenze per bambini
Ai bambini verranno proposte attività di gioco, sia in piccolo gruppo che in squadra, in momenti esclusivamente dedicati a loro. A questi momenti verranno poi affiancate attività nella quali saranno coinvolti anche i genitori, ciò al fine di guidare e promuovere lo sviluppo di corrette modalità relazionali sia da parte del bambino che dell'adulto.

Le attività sono programmate dal team di esperti in tutoring psico-educativo coordinati dal dott. Gianluca Daffi, ideatore dei giochi per lo sviluppo delle abilità di autocontrollo. I Tutor presenti al campus seguiranno i bambini nel corso di tutte le attività, fornendo un supporto personalizzato ai genitori presenti, il tutto in maniera assolutamente discreta e altamente professionale.


Bambini dai 7 agli 11 anni con difficoltà di attenzione, impulsività e autocontrollo con o senza atteggiamenti oppositivi e provocatori insieme ai loro genitori.

Il campus START utilizza una metodologia particolarmente innovativa, essa si basa sul learning by doing, l'imparare facendo, associato al mutual support, il supporto che figure differenti si forniscono in modo reciproco. Nel corso dello stesso campus le competenze di soggetti differenti entreranno in gioco a sostegno dei bisogni di ognuno.

Per i bambini
Trainer esperti, supervisionati e coordinati dal dott. Gianluca Daffi, proporranno attività per aumentare l’abilità di mantenere l’attenzione sostenuta, controllare i comportamenti impulsivi e gestire gli atteggiamenti oppositivi. Tutor formati, gestiranno specifiche attività fornendo un supporto personalizzato ad ogni bambino e famiglia presente al campus. Le attività proposte saranno di stampo ricreativo, sportivo, ludico. Durante il tempo libero verranno organizzati tornei e sfide di giochi innovativi selezionati tra alcuni dei prodotti ludici internazionali vincitori di premi per lo sviluppo delle abilità di attenzione, controllo dell’impulsività, sviluppo delle abilità di gestione delle emozioni.

Per i genitori
Trainer esperti condurranno incontri di parent training per i genitori finalizzati alla promozione di abilità di gestione in ambito familiare dei comportamenti impulsivi e oppositivi. Gli incontri verteranno sull'apprendimento di tecniche avanzate di monitoraggio, contenimento, gratificazione, gestione di premi e punizioni in presenza di difficoltà di controllo e comportamenti oppositivo-provocatori.


Approccio utilizzato

Il metodo START si basa sulla costruzione di routine finalizzate a favorire l’apprendimento e lo sviluppo di competenze esecutive utili per gestire in modo adeguato i compiti pomeridiani. Tali routine sono basate sull’introduzione progressiva di strumenti e strategie di pianificazione, organizzazione e verifica delle proprie attività.

Il modello si concretizza in un protocollo costituito dalle seguenti cinque fasi di lavoro, che si ripetono ciclicamente al fine di sviluppare e/o rafforzare le competenze esecutive del soggetto per fornire un’autonomia sempre maggiore: insegnamento di strategie e procedure; impostazione di routine; costruzione di abitudini; sviluppo di apprendimenti e generalizzazioni; sostegno all’autonomia.

Le aree di competenze all’interno delle quali intende operare il modello START sono definite dall’acronimo stesso: Spazio, Tempo, Attività (intesa come compito da svolgere), Revisione (intesa come spazio di verifica dell’attività) e Trasferibilità (intesa come spazio di lavoro sulla possibilità di rendere flessibili, e quindi generalizzabili, le competenze sviluppate nell’esecuzione di un compito). Queste aree caratterizzano la  natura di qualsiasi compito assegnato entro il contesto scolastico. In questo modo è possibile tutelare gli alunni più esposti a ritardi negli apprendimenti e a scelte scolastiche non completamente in linea con i loro reale interessi e le loro effettive potenzialità.

Il modello START non si propone come intervento clinico, bensì come percorso di accompagnamento, addestramento e supporto rivolto a bambini con fragilità nella pianificazione, programmazione ed esecuzione dei compiti.

I principali obiettivi del modello sono:

  • ridurre il tempo dedicato al compito che, in parecchi casi, si dilata a dismisura, a causa di lacune nella programmazione e nell’organizzazione delle attività;
  • aumentare il livello di soddisfazione generale, sia del bambino che dell’adulto (insegnante/genitore), nella pianificazione, organizzazione e svolgimento delle attività scolastiche;
  • favorire l’autonomia dell’alunno nel ricercare, trovare e utilizzare adeguatamente aiuti in grado di supportarlo nell’esecuzione delle attività;
  • incrementare la qualità delle performance dello studente, in riferimento agli obiettivi formativi stabiliti dalla scuola per lo studente stesso.
Area cognitiva neuro-psicologica Attenzione e concentrazione
Aspetti emotivo-motivazionali e affettivo-relazionali Gestione delle Emozioni/Affettività
Aspetti emotivo-motivazionali e affettivo-relazionali Gestione dello Stress, Autocontrollo e Controllo degli Impulsi
Aspetti emotivo-motivazionali e affettivo-relazionali Interazione Sociale
Disturbi del comportamento e della condotta Disturbo di attenzione e iperattività (ADHD)
Disturbi del comportamento e della condotta Disturbo oppositivo provocatorio
Destinatari
Bambini dai 7 agli 11 anni con difficoltà di attenzione, impulsività e autocontrollo con o senza atteggiamenti oppositivi e provocatori insieme ai loro genitori.

Il campus START utilizza una metodologia particolarmente innovativa, essa si basa sul learning by doing, l'imparare facendo, associato al mutual support, il supporto che figure differenti si forniscono in modo reciproco. Nel corso dello stesso campus le competenze di soggetti differenti entreranno in gioco a sostegno dei bisogni di ognuno.

Per i bambini
Trainer esperti, supervisionati e coordinati dal dott. Gianluca Daffi, proporranno attività per aumentare l’abilità di mantenere l’attenzione sostenuta, controllare i comportamenti impulsivi e gestire gli atteggiamenti oppositivi. Tutor formati, gestiranno specifiche attività fornendo un supporto personalizzato ad ogni bambino e famiglia presente al campus. Le attività proposte saranno di stampo ricreativo, sportivo, ludico. Durante il tempo libero verranno organizzati tornei e sfide di giochi innovativi selezionati tra alcuni dei prodotti ludici internazionali vincitori di premi per lo sviluppo delle abilità di attenzione, controllo dell’impulsività, sviluppo delle abilità di gestione delle emozioni.

Per i genitori
Trainer esperti condurranno incontri di parent training per i genitori finalizzati alla promozione di abilità di gestione in ambito familiare dei comportamenti impulsivi e oppositivi. Gli incontri verteranno sull'apprendimento di tecniche avanzate di monitoraggio, contenimento, gratificazione, gestione di premi e punizioni in presenza di difficoltà di controllo e comportamenti oppositivo-provocatori.


Approccio utilizzato

Il metodo START si basa sulla costruzione di routine finalizzate a favorire l’apprendimento e lo sviluppo di competenze esecutive utili per gestire in modo adeguato i compiti pomeridiani. Tali routine sono basate sull’introduzione progressiva di strumenti e strategie di pianificazione, organizzazione e verifica delle proprie attività.

Il modello si concretizza in un protocollo costituito dalle seguenti cinque fasi di lavoro, che si ripetono ciclicamente al fine di sviluppare e/o rafforzare le competenze esecutive del soggetto per fornire un’autonomia sempre maggiore: insegnamento di strategie e procedure; impostazione di routine; costruzione di abitudini; sviluppo di apprendimenti e generalizzazioni; sostegno all’autonomia.

Le aree di competenze all’interno delle quali intende operare il modello START sono definite dall’acronimo stesso: Spazio, Tempo, Attività (intesa come compito da svolgere), Revisione (intesa come spazio di verifica dell’attività) e Trasferibilità (intesa come spazio di lavoro sulla possibilità di rendere flessibili, e quindi generalizzabili, le competenze sviluppate nell’esecuzione di un compito). Queste aree caratterizzano la  natura di qualsiasi compito assegnato entro il contesto scolastico. In questo modo è possibile tutelare gli alunni più esposti a ritardi negli apprendimenti e a scelte scolastiche non completamente in linea con i loro reale interessi e le loro effettive potenzialità.

Il modello START non si propone come intervento clinico, bensì come percorso di accompagnamento, addestramento e supporto rivolto a bambini con fragilità nella pianificazione, programmazione ed esecuzione dei compiti.

I principali obiettivi del modello sono:

  • ridurre il tempo dedicato al compito che, in parecchi casi, si dilata a dismisura, a causa di lacune nella programmazione e nell’organizzazione delle attività;
  • aumentare il livello di soddisfazione generale, sia del bambino che dell’adulto (insegnante/genitore), nella pianificazione, organizzazione e svolgimento delle attività scolastiche;
  • favorire l’autonomia dell’alunno nel ricercare, trovare e utilizzare adeguatamente aiuti in grado di supportarlo nell’esecuzione delle attività;
  • incrementare la qualità delle performance dello studente, in riferimento agli obiettivi formativi stabiliti dalla scuola per lo studente stesso.

Martedì 9 luglio 2019: arrivo presso la struttura in mattinata
Mercoledì 10, giovedì 11 e venerdì 12 luglio 2019: attività dalle 9.00 alle 18.00
Sabato 13 luglio 2019: partenza in mattinata

Il Campus si svolgerà presso:
Casa per Ferie “Al Convento”
Via ai Cappuccini, 1, 38027 Terzolas (TN)

Martedì 9 luglio 2019: arrivo presso la struttura in mattinata
Mercoledì 10, giovedì 11 e venerdì 12 luglio 2019: attività dalle 9.00 alle 18.00
Sabato 13 luglio 2019: partenza in mattinata

Il Campus si svolgerà presso:
Casa per Ferie “Al Convento”
Via ai Cappuccini, 1, 38027 Terzolas (TN)

Area cognitiva neuro-psicologica Attenzione e concentrazione
Aspetti emotivo-motivazionali e affettivo-relazionali Gestione delle Emozioni/Affettività
Aspetti emotivo-motivazionali e affettivo-relazionali Gestione dello Stress, Autocontrollo e Controllo degli Impulsi
Aspetti emotivo-motivazionali e affettivo-relazionali Interazione Sociale
Disturbi del comportamento e della condotta Disturbo di attenzione e iperattività (ADHD)
Disturbi del comportamento e della condotta Disturbo oppositivo provocatorio

Modalità d'iscrizione

Costo per la formazione
€ 490,00 (IVA compresa) per famiglie con 1 bambino.
€ 610,00 (IVA compresa) per famiglie con più bambini.

Il corso è a numero chiuso, si accetteranno le iscrizioni fino a esaurimento dei posti disponibili.

Nella quota di...

Costo per la formazione
€ 490,00 (IVA compresa) per famiglie con 1 bambino.
€ 610,00 (IVA compresa) per famiglie con più bambini.

Il corso è a numero chiuso, si accetteranno le iscrizioni fino a esaurimento dei posti disponibili.

Nella quota di iscrizione per la formazione non sono compresi i costi relativi al soggiorno presso la Casa per Ferie “Al Convento” che trovate riportati qui sotto:

ADULTI€  63,00 (tariffa in camera doppia/tripla/quadrupla )
BAMBINI da 0 A 2 anniGRATIS (in camera con 2 adulti paganti)
BAMBINI da 3 a 10 anni- 50 % sul costo totale (in camera con 2 adulti paganti )
BAMBINI da 11 a 13 anni- 30% sul costo totale (in camera con 2 adulti paganti )

I costi sopra riportati si intendono per persona a notte in pensione completa, con acqua ai pasti inclusa e tassa di soggiorno compresa (lenzuola e asciugamani vengono forniti dalla struttura).

Per iscriversi è sufficiente mandare una mail a eleonora.venturini@erickson.it che provvederà a fornire tutte le informazioni di dettaglio necessarie.

Costo per la formazione
€ 490,00 (IVA compresa) per famiglie con 1 bambino.
€ 610,00 (IVA compresa) per famiglie con più bambini.

Il corso è a numero chiuso, si accetteranno le iscrizioni fino a esaurimento dei posti disponibili.

Nella quota di...

Costo per la formazione
€ 490,00 (IVA compresa) per famiglie con 1 bambino.
€ 610,00 (IVA compresa) per famiglie con più bambini.

Il corso è a numero chiuso, si accetteranno le iscrizioni fino a esaurimento dei posti disponibili.

Nella quota di iscrizione per la formazione non sono compresi i costi relativi al soggiorno presso la Casa per Ferie “Al Convento” che trovate riportati qui sotto:

ADULTI€  63,00 (tariffa in camera doppia/tripla/quadrupla )
BAMBINI da 0 A 2 anniGRATIS (in camera con 2 adulti paganti)
BAMBINI da 3 a 10 anni- 50 % sul costo totale (in camera con 2 adulti paganti )
BAMBINI da 11 a 13 anni- 30% sul costo totale (in camera con 2 adulti paganti )

I costi sopra riportati si intendono per persona a notte in pensione completa, con acqua ai pasti inclusa e tassa di soggiorno compresa (lenzuola e asciugamani vengono forniti dalla struttura).

Per iscriversi è sufficiente mandare una mail a eleonora.venturini@erickson.it che provvederà a fornire tutte le informazioni di dettaglio necessarie.

Costo per la formazione
€ 490,00 (IVA compresa) per famiglie con 1 bambino.
€ 610,00 (IVA compresa) per famiglie con più bambini.

Il corso è a numero chiuso, si accetteranno le iscrizioni fino a esaurimento dei posti disponibili.

Nella quota di...

Costo per la formazione
€ 490,00 (IVA compresa) per famiglie con 1 bambino.
€ 610,00 (IVA compresa) per famiglie con più bambini.

Il corso è a numero chiuso, si accetteranno le iscrizioni fino a esaurimento dei posti disponibili.

Nella quota di iscrizione per la formazione non sono compresi i costi relativi al soggiorno presso la Casa per Ferie “Al Convento” che trovate riportati qui sotto:

ADULTI€  63,00 (tariffa in camera doppia/tripla/quadrupla )
BAMBINI da 0 A 2 anniGRATIS (in camera con 2 adulti paganti)
BAMBINI da 3 a 10 anni- 50 % sul costo totale (in camera con 2 adulti paganti )
BAMBINI da 11 a 13 anni- 30% sul costo totale (in camera con 2 adulti paganti )

I costi sopra riportati si intendono per persona a notte in pensione completa, con acqua ai pasti inclusa e tassa di soggiorno compresa (lenzuola e asciugamani vengono forniti dalla struttura).

Per iscriversi è sufficiente mandare una mail a eleonora.venturini@erickson.it che provvederà a fornire tutte le informazioni di dettaglio necessarie.

Obiettivi

Gli obiettivi del Campus sono specifici per ogni categoria di destinatari.

Bambini
Attraverso giochi ed esperienze di gruppo i bambini impareranno strategie per potenziare l’attenzione, controllare l’impulsività, ridurre alcuni degli atteggiamenti...

Gli obiettivi del Campus sono specifici per ogni categoria di destinatari.

Bambini
Attraverso giochi ed esperienze di gruppo i bambini impareranno strategie per potenziare l’attenzione, controllare l’impulsività, ridurre alcuni degli atteggiamenti oppositivi che ne ostacolano l'integrazione e compromettono il clima anche in ambito familiare.

Genitori
Grazie a una serie di incontri di parent training condotti da trainer esperti e a esperienze pratiche guidate consistenti in attività condivise con i figli mediate da Tutor esperti in tecniche psico-educative, i genitori potranno sperimentare strategie e tecniche per migliorare la gestione quotidiana dei bambini e favorire lo sviluppo di un clima positivo.

Gli obiettivi del Campus sono specifici per ogni categoria di destinatari.

Bambini
Attraverso giochi ed esperienze di gruppo i bambini impareranno strategie per potenziare l’attenzione, controllare l’impulsività, ridurre alcuni degli atteggiamenti...

Gli obiettivi del Campus sono specifici per ogni categoria di destinatari.

Bambini
Attraverso giochi ed esperienze di gruppo i bambini impareranno strategie per potenziare l’attenzione, controllare l’impulsività, ridurre alcuni degli atteggiamenti oppositivi che ne ostacolano l'integrazione e compromettono il clima anche in ambito familiare.

Genitori
Grazie a una serie di incontri di parent training condotti da trainer esperti e a esperienze pratiche guidate consistenti in attività condivise con i figli mediate da Tutor esperti in tecniche psico-educative, i genitori potranno sperimentare strategie e tecniche per migliorare la gestione quotidiana dei bambini e favorire lo sviluppo di un clima positivo.

Gli obiettivi del Campus sono specifici per ogni categoria di destinatari.

Bambini
Attraverso giochi ed esperienze di gruppo i bambini impareranno strategie per potenziare l’attenzione, controllare l’impulsività, ridurre alcuni degli atteggiamenti...

Gli obiettivi del Campus sono specifici per ogni categoria di destinatari.

Bambini
Attraverso giochi ed esperienze di gruppo i bambini impareranno strategie per potenziare l’attenzione, controllare l’impulsività, ridurre alcuni degli atteggiamenti oppositivi che ne ostacolano l'integrazione e compromettono il clima anche in ambito familiare.

Genitori
Grazie a una serie di incontri di parent training condotti da trainer esperti e a esperienze pratiche guidate consistenti in attività condivise con i figli mediate da Tutor esperti in tecniche psico-educative, i genitori potranno sperimentare strategie e tecniche per migliorare la gestione quotidiana dei bambini e favorire lo sviluppo di un clima positivo.

Attestato

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza .

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza .

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza .

"Questo sito utilizza cookie analitici, anche di terze parti, ed installa cookie di profilazione, propri e di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie."