Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Psicoterapia cognitiva e comportamentale - vol. 2016/1

Psicoterapia cognitiva e comportamentale - vol. 2016/1

Italian Journal of Cognitive and Behavioural Psychotherapy

Numero di rivista
febbraio 2016
Loading

Editoriale
Con la nuova annata il direttore di ≪Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale≫ e affiancato da un Comitato di colleghi che spartiranno con lui le varie mansioni. Il cambiamento si e reso necessario con il consolidamento e la crescita della rivista, che oggi e una delle voci principali dell’editoria psicologica italiana. In un approccio che colloca al primo posto il profilo scientifico qual e la CBT, la comunicazione scientifica e la frequentazione delle riviste scientifiche hanno peculiare importanza.
In una visione semplicistica, la direzione di una rivista scientifica si ridurrebbe a coordinare il lavoro di revisori anonimi cui viene demandata la valutazione degli articoli che pervengono. In realta la nostra, alla pari delle migliori riviste, tende a creare uno stile nella comunicazione scientifica e a definire un lessico. Cio e tanto piu delicato quando non si hanno tradizioni e fonti di riferimento chiare e definite, cosa che avviene, ad esempio, per l’editoria della psicoanalisi.
≪Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale≫ ha cercato di non appiattirsi nel travasare neologismi, fraseggi, stilemi e modi della letteratura inglese, ma ha difeso la buona pratica della lingua italiana (ad esempio ≪gamma≫ e non ≪range≫, ≪linea di base≫ e non ≪baseline≫).
Neppure ha accettato l’orgia di sigle e di maiuscole dell’americano, ne ha recepito acriticamente la maggior parte delle traduzioni adottate dai traduttori o dei neologismi introdotti da autori italiani.
I problemi di lingua e stile sono problemi minori rispetto a piu consistenti impegni pedagogici che abbiamo coltivato. Si e trattato, si tratta e si trattera di avvicinare alla comunicazione scientifica giovani autori e studiosi che non hanno avuto maestri o hanno avuto cattivi maestri. Si e trattato, si tratta e si trattera di avvicinare allo spirito critico giovani autori troppo innamorati di se stessi o dei propri maestri. Si tratta e si trattera di mediare tra le civetterie e le prolissita di molti ricercatori di estrazione accademica e gli eccessi di ingenuita e semplicita di altri colleghi impegnati sul campo clinico.
≪Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale≫ non e una rivista di bandiera: si tratta e si trattera di aiutare a costruire una comunita professionale aggiornata, colta e critica.
Un augurio dunque di buon lavoro ai colleghi identificati all’interno della Redazione e del Comitato scientifico per affiancare la direzione: Giorgio Bertolotti, Davide Dettore, Gabriele Melli, Paolo Moderato, Sandra Sassaroli.

In questo numero
Nell’eta adolescenziale e giovanile non e infrequente incontrare coppie di amici indivisibili, che non solo condividono la maggior parte del tempo libero e delle attivita, ma sviluppano anche un elevato livello di confidenza e di intimita, spesso superiore a quello con i familiari e paragonabile a quello delle future relazioni amorose.
Le interazioni in queste diadi sono oggetto della prima ricerca, in questo fascicolo, che si focalizza su un fenomeno particolarissimo, denominato co-rumination. Co-rumination indica una consuetudine di discussioni dello stesso o degli stessi problemi personali frequentemente, dettagliatamente e ripetitivamente tra amici intimi.
Il tema e affrontato da un team di psicologi dell’Universita di Chieti (Balsamo, Carlucci, Sergi e Saggino) attraverso analisi fattoriali e studi correlazionali relativi a un questionario apposito, denominato Co-Rumination Questionnaire.
Molte persone tendono a stuzzicare piccole irregolarita o imperfezioni della pelle, come cicatrici, brufoli, callosita e crosticine.
Questa attivita puo diventare compulsiva e talmente insistente da causare lesioni cutanee. Il caso estremo connota un vero e proprio disturbo mentale, il Disturbo da Escoriazione Compulsiva, che l’ultima revisione del DSM-5 colloca nello spettro dei disturbi ossessivo-compulsivi. Osservazione diretta e automonitoraggio sono ovviamente le modalita principali di assessment. Ad esse viene oggi ad aggiungersi un inventario denominato Milwaukee Inventory for the Dimensions of Adult Skin Picking (MIDAS). L’inventario aiuta a distinguere tra due modalita di stuzzicamento: una automatica e inconsapevole, l’altra intenzionale, consapevole e utilizzata come metodo improprio di controllo delle emozioni. La versione italiana dell’inventario e opera di un vasto team di ricercatori fiorentini coordinati da Davide Dettore.
Ogni anno un numero elevato di donne sono operate per carcinoma mammario. Parte di loro accusano problemi connessi alla propria immagine corporea e tali problemi sono oggetto di attenzione, e talvolta di intervento, da parte degli psicologi ospedalieri. Un team di operatori e di ricercatori fiorentini (Cheli, Agostini, Herd-Smith, Caligiani, Martella e Fioretto) ha trovato utile l’utilizzo della traduzione italiana di un test denominato Body Image Scale. Nel loro articolo ci illustrano tale test e le sue proprieta.
Per la sezione ≪Teoria≫ i colleghi di ≪Studi cognitivi≫ (Caselli, Manfredi, Ruggiero e Sassaroli) presentano una rassegna che esamina le meta-analisi che hanno riguardato l’efficacia dei trattamenti cognitivi e comportamentali dei disturbi d’ansia. E sorprendente la numerosita sia delle meta-analisi sia degli studi primari che sono stati condotti nell’arco di tempo recente ed e confortante rilevare quanto incoraggianti siano i risultati. Gli autori concludono invitando a non adagiarsi sugli allori, ma a procedere le ricerche in varie direzioni che suggeriscono.
La seconda rassegna in questo fascicolo riguarda una delle terapie di terza generazione, l’ACT. Due colleghi fiorentini, Calzolari e Fioravanti, hanno considerato le ricerche che operano confronti di efficacia tra ACT e i consueti trattamenti CBT per disturbi d’ansia e dell’umore. Hanno identificato 15 ricerche pertinenti; l’efficacia dell’ACT e dei trattamenti CBT, secondo i nostri autori, risulta sostanzialmente equivalente. 

L'annata in corso della rivista:

Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale
Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale
Italian Journal of Cognitive and Behavioural Psychotherapy
€ 35,00
Aggiungi il prodotto al carrello
Login
Login oppure Registrati
Per aiuto clicca qui
  • Promo 3x2
  • Lo Scaffale delle Occasioni