Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Lavoro sociale - vol. 2015/3

Lavoro sociale - vol. 2015/3

Bimestrale per le professioni sociali

Numero di rivista
giugno 2015
Loading

Editoriale

Una sfida di civiltà
È difficile parlare di parità di genere quando bisogna fare i conti con numeri che evidenziano dinamiche di tutt’altro tenore. Secondo un’indagine dell’Eures — istituto impegnato dal 1998 in ricerche economiche e sociali — nel 2013, in Italia, c’è stato un femminicidio ogni due giorni. Centosettantanove vittime. Donne ammazzate quasi sempre dai propri partner. In sette casi su dieci, rileva l’indagine, i femminicidi si sono consumati all’interno del contesto familiare o affettivo. E c’è un dato che fa crescere l’angoscia: più di 330 donne, negli ultimi 15 anni, sono state uccise per aver lasciato il proprio compagno. Per aver deciso, in molti casi, di porre fine a una relazione di coppia insoddisfacente, probabilmente fatta di percosse, minacce e sottomissione.
Quest’ultimo aspetto fa emergere un problema culturale. La donna, in alcuni contesti, è ancora considerata un oggetto da possedere. Impossibilitato a scegliere autonomamente per la propria vita, per il proprio futuro. Così, quando il possesso viene meno, scatta la furia omicida. Un Paese civile ha il dovere di difendere queste donne, che spesso non hanno il coraggio di denunciare i maltrattamenti subìti per paura che la situazione possa peggiorare. Chi lavora con loro deve avere le conoscenze adeguate per riuscire ad ascoltare il dolore che stanno vivendo. Senza cercare mediazioni laddove ci siano condizioni di evidente disparità tra i membri della coppia. In questi casi è indispensabile denunciare le violenze e proteggere la donna. Per lanciare un messaggio anche dal punto di vista culturale.
Questo numero di Lavoro Sociale (pur toccando altri argomenti: dal fenomeno dell’assistenza familiare privata al ruolo delicato degli interpreti nell’indagine sociale) dedica ampio spazio al tema della violenza sulle donne. Un fenomeno che purtroppo non si arresta e che sarà affrontato anche in un convegno organizzato dal Centro Studi Erickson il 23 e 24 ottobre 2015 a Trento. Esperti che quotidianamente hanno a che fare con questa problematica condivideranno le proprie esperienze per trovare una strada comune. Un cammino di civiltà. Per dire basta a un fenomeno intollerabile. E poter quindi affrontare con serenità e decisione altri nodi cruciali, come quello della parità di genere e tutti gli aspetti conseguenti collegati alle politiche di welfare.

Fabio Folgheraiter

L'annata in corso della rivista:

Lavoro sociale
Lavoro sociale
Metodologie e tecniche per le professioni sociali
€ 60,00
Aggiungi il prodotto al carrello
Login
Login oppure Registrati
Per aiuto clicca qui
  • Promo Novità
  • Promo 3x2
  • Lo Scaffale delle Occasioni