Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

Progetto DIMMI: due grandi editori insieme per l'inclusione

 
 
Nato dall’esperienza di RCS Education, leader dell’editoria scolastica, e di Erickson, punto di riferimento in tema di didattica inclusiva, Bisogni Educativi Speciali e difficoltà di apprendimento, DIMMI, Didattica Inclusiva Multilivello Multimediale Integrata, è il nuovo progetto per la didattica inclusiva che caratterizza l’offerta adozionale RCS rivolta alla scuola primaria alla scuola secondaria.

Ogni classe è diversa dalle altre perché ogni alunno è diverso dagli altri e ogni gruppo interagisce in maniera differente da un altro. È necessario puntare sulle differenze di tutti gli alunni, anche quelli con Bisogni Educativi Speciali, valorizzando stili di apprendimento diversi, provenienze, capacità cognitive, relazionali ed emotive.
 
  LE CARATTERISTICHE DEL PROGETTO
 
Il progetto si propone di offrire corsi adozionali e di parascolastica con un corredo di materiali cartacei e digitali pronti all’uso che:
  • aiutino gli insegnanti nella progettazione didattica di classe e individuale
  • motivino gli allievi e il gruppo classe ad acquisire un proprio metodo di studio
  • forniscano agli studenti testi e materiali per facilitare l’apprendimento e rispondere ai bisogni educativi speciali
Tutti i materiali, cartacei e digitali, che corredano i nuovi corsi, realizzati in collaborazione con Erickson, danno forza ed espressione agli obiettivi di inclusione.
 
 
  Come promuovere l’inclusione in classe? Quali strategie funzionano meglio?
 
Abbiamo individuato ha individuato 7 dimensioni dell’azione didattica, su cui è possibile agire per incrementare i livelli di inclusione in classe e migliorare le condizioni di apprendimento di tutti gli alunni.
 
  L’obiettivo delle didattica inclusiva è far raggiungere a tutti gli alunni il massimo grado possibile di apprendimento e partecipazione sociale, valorizzando le differenze presenti nel gruppo classe: tutte le differenze, non solo quelle più visibili e marcate dell’alunno con un deficit o con un disturbo specifico. 
Nella prospettiva della didattica inclusiva, le differenze non vengono solo accolte, ma anche stimolate, valorizzate, utilizzate nelle attività quotidiane per lavorare insieme e crescere come singoli e come gruppo.
 
Login
Login oppure Registrati
Per aiuto clicca qui
  • Promo 3x2
  • Lo Scaffale delle Occasioni