Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

Il Metodo Analogico di Camillo Bortolato

 
Ideato dal maestro Camillo Bortolato, il Metodo Analogico fa leva sull’intuito dei bambini per trasformare l’apprendimento in un gioioso volo di scoperta.

Grazie alla sua immediatezza ed efficacia, il Metodo Analogico è utilizzato in tantissime scuole primarie e dell'infanzia.

Sono già più di un milione i bambini che hanno provato questo metodo estremamente semplice e intuitivo per apprendere.
 
 
 
Perché tutti parlano di decine e di unità e di zero e di cambio? Perché per l’insegnante la cosa più importante non sono le dita o le quantità, ma la scrittura dei numeri?
Il maestro Camillo Bortolato propone un’altra via, quella della percezione a colpo d’occhio, dell’istinto della quantità. “Percepiamo le quantità rappresentandole in mente come palline e non servono esercizi di corrispondenza biunivoca, seriazione, classificazione da sviluppare a scuola. Sono facoltà che abbiamo in dotazione dalla nascita”.

Ecco gli strumenti ideati da Camillo Bortolato per introdurre la "via del cuore" per l’apprendimento intuitivo della matematica.
 
La linea del 20
Classe prima
Il libro, accanto a una breve guida al quaderno operativo, presenta un itinerario didattico per lo svolgimento del programma di classe: dalle abilità di calcolo ai problemi aritmetici, utilizzando la linea del 20, lo strumento alternativo ai regoli colorati, per apprendere i numeri e il calcolo. Gli alunni lo riconoscono come rappresentazione delle proprie mani e non occorrono spiegazioni, perché sono proprio le mani lo strumento naturale che ha permesso l’evoluzione del calcolo mentale.
Linea del 20, regoli e abaco: che differenza c’è? Scarica l’infografica
Come usare lo strumento? Guarda il video!
 
La linea del 100
Classe seconda
Un eserciziario completo che comprende sia il calcolo mentale e scritto, sia i problemi. Molta attenzione è riservata agli apprendimenti strumentali come le tabelline.
Lo strumento allegato è un «calcolatore analogico» paragonabile a un armadio con dieci ripiani. Facendo scorrere le asticelle lateralmente, l'alunno può eseguire da subito addizioni e sottrazioni e comprendere immediatamente il senso della moltiplicazione e della divisione.

Come usare lo strumento? Guarda il video!
 
Imparare le tabelline con il metodo analogico
Una serie di esercizi basati su associazioni visivo-foniche facilitanti, che trasformano le tabelline in una «sfida» cognitiva piacevole e gratificante. Il testo è strutturato in schede operative illustrate, dove assumono un ruolo fondamentale le immagini e le parole «gancio».
Lo strumento allegato, completo di 8 schede, consente di apprendere l’uso delle tabelline in modo ancora più semplice e immediato, sfruttando l’approccio spontaneo del metodo analogico.

Come usare lo strumento? Guarda il video!
 
La linea del 1000 e altri strumenti per il calcolo
Classe terza

Con la consueta distinzione di obiettivi, vengono trattati il calcolo mentale e il calcolo scritto con le quattro operazioni, le frazioni, i numeri decimali, l'utilizzo dell'euro, le equivalenze, e presentati i fondamenti della geometria. Gli strumenti allegati al volume presentano ogni argomento con la stessa modalità giocosa offerta dalle nuove tecnologie, tanto care ai bambini.
Guarda il video!

 
Matematica al volo in quarta
Classe quarta
Un percorso che si snoda lungo 525 esercizi da intendersi come tappe verso la conquista sicura di tutte le competenze previste per il curricolo di classe quarta. Le esercitazioni sono «autocorrettive», consentendo all’insegnante di attuare una didattica individualizzata o di gruppo, oltre che di classe.
 
Matematica al volo in quinta
Classe quinta
Con i suoi oltre 430 esercizi, che presentano le caratteristiche tipiche del Metodo Analogico, il volume si propone di sviluppare e potenziare il programma convenzionale di quinta, oltre a suggerire una serie di attività di preparazione alla scuola secondaria di primo grado. In allegato al volume la squadretta-goniometro, un unico strumento che permette di creare linee perpendicolari e parallele, costruire e misurare angoli, misurare basi e altezze.
 
Disfaproblemi
Per la scuola primaria
Il Disfaproblemi è per tutti i bambini e i ragazzi che sono in difficoltà con i problemi di matematica, aiutandoli a superare le ansie e le paure.
Trasformando i tradizionali problemi scolastici in giochi per immagini, ispirati ai sudoku e ad altri rompicapo, il Disfaproblemi ha un valore terapeutico per tutti i bambini che identificano erroneamente la matematica con le operazioni della disciplina.
Rivolto ai bambini della scuola primaria e oltre, gli esercizi proposti si trasformano in un gioco utile e divertente.
 
Disfaproblemi con la calcolatrice
Per la scuola primaria
Il Disfaproblemi con la calcolatrice introduce nella scuola una rivoluzione, consentendo, già nei primi due anni di scuola, di affrontare tutti i problemi della primaria. Questo grazie all’uso della calcolatrice che sostituisce l’«esecuzione algoritmica del calcolo» e permette di superare la difficoltà di alcuni calcoli, creando un clima più gratificante e di studio collettivo. Inoltre, grazie alle soluzioni grafiche adottate, i problemi hanno un valore terapeutico per tutti i bambini che identificano erroneamente la matematica con le operazioni della disciplina.
 
Login
Login oppure Registrati
Per aiuto clicca qui
  • Promo Novità
  • Lo Scaffale delle Occasioni
  • Carta del Docente: tutto quel che c'è da sapere